• Milano HC Punk

    Un blog dedicato al Punk Hard Core milanese, all'autoproduzione e alla controcultura Punk.

  • Documentario

    Bepper POINT BREAK (DIY Prod.) e Simon Sunday (2Lire Prod.) Presentano MILANO PUNK HARD CORE dal 1984 a oggi storie di controcultura e autoproduzioni musicali a Milano.

  • Interviste Punx

    In questo blog troverete interviste, concerti e videoclip della scena Punk HC milanese e parte del materiale del documentario MILANO HARD CORE PUNK. Questo blog è un mezzo per scoprire la Milano Punk Hc che vive nell'autoproduzione e nella controcultura.

domenica 24 giugno 2018

CIRCOLO ANARCHICO IL PONTE MILANO GIUGNO 23 It's clobbering time! with Warpath, Ignoramus Rex, Residuo, Mercy Seat

CIRCOLO ANARCHICO IL PONTE MILANO GIUGNO  23 It's clobbering time! 2 with Warpath, Ignoramus Rex, Residuo, Mercy Seat


PEOPLE




















WARPATH
https://warpathcrust.bandcamp.com/




















RESIDUO
https://www.facebook.com/Residuo-38757919954/?ref=br_rs








IGNORAMUS REX
https://www.facebook.com/ignoramusrex

















Mercy Seat
https://facebook.com/mercyseatrock/





domenica 27 maggio 2018

26 Maggio Circolo Anarchico Ponte della Ghisolfa 1974 opera teatrale di Andrea Boni serata ANOMALIA



Serata organizzata da ANOMALIA sito dedicato al movimento anarchico italiano.
http://www.anomalia.website/evento-speciale-sabato-26-maggio-ore-21/


1974
Lo spettacolo di Andrea Boni racconta tre avvenimenti cruciali che cambiarono profondamente il movimento dei lavoratori e studenti iniziato con le lotte del 1969 per il miglioramento delle condizioni di lavoro e diritto allo studio, lotte che continuarono negli anni successivi e nel 1974 ebbero una brusca radicalizzazione.

Gli avvenimenti analizzati dallo spettacolo sono :

LA STRAGE DI BRESCIA
28 Maggio 1974 Piazza della Loggia a Brescia durante una manifestazione antifascista organizzata dai sindacati, esploderà una bomba che causerà 8 morti 102 feriti.
La matrice dell'attentato è fascista, ma nel corso dei vari procedimenti giudiziari relativi alla strage si è costantemente fatta largo l'ipotesi del coinvolgimento di rami dei servizi segreti e di apparati dello Stato nella vicenda.
ATTO I
Sul palco la morte, sotto le vesti di un funzionario di polizia, chiama una delle vittime della strage, un giovane maestro per spiegargli che verra a prenderlo il 28 maggio, e si raccomanda di presentarsi puntuale.


IL RAPIMENTO DEL GIUDICE SOSSI

Il Giudice Sossi fa arrestare il Gruppo XXII ottobre organizzazione della Sinistra extraparlamentare, evolutasi a organizzazione terroristica.
Aprile 1974 il giudice viene rapito dalle le Brigate Rosse.

A differenza dei neofascisti, che perseguono la strategia della tensione – in combutta con pezzi deviati dello Stato – con attentati stragisti, i ''rossi'' scelgono obiettivi simbolici istituzionali, sociali e del capitalismo italiano per mettere in crisi il cosiddetto SIM (Stato Imperialista delle Multinazionali), e la prima parte della storia delle Brigate Rosse prima della svolta militarista, che gli spingerà a compiere omicidi.

La base della trattativa è la scarcerazione di otto detenuti del Gruppo XXII ottobre, in cambio della restituzione del magistrato. La Corte d’Appello di Genova alla fine, concederà la libertà provvisoria ai componenti della banda, ed il giudice verra liberato dopo 35 giorni.

ATTO II

Buio assoluto in sala, un brigatista illumina la scena con una torcia elettrica, sul palco appare il giudice Sossi , seduto ad un tavolo, accende anche lui una torcia ed inizia a discutere con il suo carceriere che gli appena portato da mangiare, ed un mazzo di carte per giocare al briscola.
Alla fine della partita il giudice viene liberato.
Nella sala torna in buio assoluto.


LICENZIAMENTI FIAT 1974

A partire dal 1974 il quadro economico mondiale comincia a cambiare la crescita economica che sembrava senza fine ha un brusco arresto, la direzione Fiat insiste per 15.000 licenziamenti e 24.000 operai da mettere in cassa integrazione.
Iniziano dure trattative con il sindacato che combatterà anche per migliorare le condizioni di lavoro durissime all'interno di stabilimenti privi dei più elementari dispositivi di protezione con operai che si ammalano e muoiono in continuazione.

ATTO III

Sala Buia, si accendono delle candele sul palco, su un tavolo appare un operaio fiat che ha ricevuto una lettera di licenziamento, dietro di lui, la morte sotto le vesti di un funzionario di FIAT.
L'operaio racconta le sue vicende, si e ammalato negli stabilimenti FIAT è stato licenziato ma è pieno di speranze nel futuro perché i compagni del sindacato lo stanno aiutando, ma la morte dietro di lui incomincia a spegnere le candele sul tavolo, e gli spiega che sta per morire.
Buio assoluto


I tre attori di Piacenza coinvolti nel progetto hanno interpretato ottimamente le storie, riuscendo a farci capire che cosa sia significato il 1974 .
La storia e scorrevole e l'espediente dell'assenza di luce in alcune scene crea un'atmosfera coinvolgente, cosi come il fatto che gli attori coinvolti salgano sul palco direttamente dal lato degli spettatori va a sottolineare il fatto che tra i protagonisti della vicende narrate e tra gli spettatori non vi è alcuna separazione.
Un ottimo esempio di teatro civile, una storia che ci fa riflettere sul passato e ci fa pensare che dovremmo lottare per un presente-futuro migliore.

domenica 6 maggio 2018

EZIO ORSATTI-LORYS Esposizione Artistica sulla scena punk milanese 2010-2017 da 11 Marzo al 13 Maggio 2018 @ Posticino Cologno Monzese Milano

EZIO ORSATTI-LORYS Esposizione Artistica sulla scena punk milanese 2010-2017  
da 11 Marzo al 13 Maggio 2018 @ Posticino Cologno Monzese Milano





Lory S. - FOTOGRAFIE
Appassionata di fotografia e mostre fotografiche ormai da tempo, Lory decide finalmente di provare ad esporre qualche suo scatto.
Quelli che troverete qui riguardano la scena punk milanese, in particolare i Point Break, band del fratello che segue da sempre.

Fotografie essenziali, sporche, in bianco e nero, che rappresentano l’energia del punk, l'amicizia e il divertimento dei concerti.
Nella vita di tutti i giorni Lory lavora nel marketing.
Per chi fosse interessato alle fotografie il contatto è lory.star@libero.it

EZIO ORSATTI - DISEGNI

Ezio Orsatti nasce nel 1960 a San Paolo Brasile, ingegnere italo-brasiliano con la passione del disegno che espone le sue opere per le strade al Mercado das pulgas.

Dall'incontro col Blogger Giuseppe Puntorotto, inizia una collaborazione con la scena musicale Punk, per la realizzazione di locandine di concerti. Disegni essenziali, realizzati a matita e a china: uno stile grafico artistico in grado di esprimere la stessa energia, inquietudine e ribellione del Punk Rock anni 70. Durante la mostra sarà possibile vedere e acquistare le opere originali dell'artista.









domenica 22 aprile 2018

21.04.2018 POINT BREAK-OSTILE-FOLLIE A DEUX Circolo anarchico ponte della Ghisolfa Milano





POINT BREAK





















OSTILE









FOLLIE A DEUX









GENTE